ROMArtguide.it MOSTRE / EVENTI: Fotografia

Territori della performance: percorsi e pratiche in Italia (1967 – 1982)

Maxxi dal 21/10/2022   al 28/05/23

Una panoramica delle ricerche performative in Italia, nella stagione che vede emergere artiste e artisti, spazi espositivi e rassegne, in un dialogo serrato con lo scenario internazionale, di cui sono testimonianza le assidue presenze degli esponenti di Fluxus e della Body Art. La dimensione territoriale richiamata nel titolo ha un duplice significato, sia geografico che come sito di creazione e accadimento dell’azione, tematizzato in mostra attraverso quattro differenti aree cromatiche: lo studio dell’artista e l’ambiente domestico; la galleria; i luoghi alternativi e informali; le istituzioni, come i musei e le grandi rassegne. Nella nuova centralità del corpo affermata dalla performance emergono questioni legate all’identità e all’autorappresentazione, alla politica, all’antropologia, al mito e all storia dell’arte, alla dimensione privata come strategia di resistenza e di autoaffermazione..   dettagli

Mostre Fotografi

mostra gallerialanuvola sipofearth

06/12/2022 - 12/12/2022

Stefano Lotumolo Sip of Earth

Ho vissuto trenta dei miei anni in una bolla dorata. Poi ho saltato verso l’ignoto. Il mondo mi ha mostrato la vera faccia della realtà, svelandomi i suoi doni, di meraviglia e povertà. Poi nel 2017, in viaggio, è arrivata la fotografia, attraverso la quale ho percepito i miei occhi diversi, volti a ritrovare la differenza in una società che tende spesso a proteggere solo i propri confini», Stefano Lotumolo  dettagli

mostra wsp cardoni

26/11/2022 - 21/12/2022

Vita e morte – Rapsodia messicana - Giuseppe Cardoni

Pregare sembra essere l’ultimo dei pensieri in Messico, dove il lutto viene esibito con suoni, costumi, musiche, danze, colori ma anche con maschere e presenze inquietanti quasi a rendere familiare e amica la paura e l’inquietudine. Sacro e profano, così come vita e morte si toccano, fino a coincidere. La tradizione vuole che, nel Dìa de los muertos i defunti tornino dall’oltretomba per riabbracciare amici e parenti.Perché, quindi, farsi trovare tristi? Anche i cimiteri diventano luoghi di ritrovo, di incontro, addobbati, pieni di cibo e bevande, così che il caro estinto che torna, possa ristorarsi e sentirsi a casa. C’è chi accende candele, chi trascorre l’intera notte sulle tombe, mangiando, parlando, suonando, travestendosi, sfilando in processioni con maschere carnevalesche. Esorcizzare la morte con l’allegria e la gioia è una costante nelle culture precolombiane, ma non solo. In fondo, si dice proprio così: morire dal ridere. Non è sintomo di leggerezza, ma la prova che l’uomo ride per allontanare la morte. La morte, non i morti. Che sono più vicini che mai.  dettagli

mostra actainternational zoezizola

22/11/2022 - 22/12/2022

Der Steppenwolf – Zoe Zizola

Der Steppenwolf è una personale e libera interpretazione di Zoe Zizola dell’omonimo romanzo di Hermann Hesse e mette in scena alcuni dei passaggi del racconto, in particolare quelli in cui ci si interroga sulla fragilità dell’essere umano, attingendo a diverse sfumature della personalità della protagonista. Le fotografie proposte da Zizola sembrano scaturire da una sovrapposizione del sentimento generato dalla lettura con la propria esperienza esistenziale. Il continuo riferimento alla dualità dell’essere umano che si dibatte tra la natura divina e quella diabolica, tra la dimensione consolatoria e rassicurante della cultura borghese e quella turbolenta e rivoluzionaria della passione e dell’estremo.   dettagli

mostra maxxi pasolinituttosanto

16/11/2022 - 12/03/2022

Pier Paolo PasoliniTutto è Santo

La mostra affronta il tema della sacralità vista da diverse angolature, si snoda secondo tracce differenti ma complementari tra gli spazi espositivi di Palazzo Barberini, il MAXXI e Palazzo delle Esposizioni. Ricorre nel 2022 il centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini, intellettuale e creativo tra i più complessi e rilevanti del XX secolo. Per questa occasione le Gallerie Nazionali Barberini Corsini, La Fondazione MAXXI e l’Azienda Speciale Palaexpo di Roma danno vita ad un progetto coordinato volto a celebrare il poeta nelle tre sedi museali romane. Tutto è santo è il titolo ispirato all’omonima frase pronunciata dal saggio Chirone nel film Medea (1969), e tratteggia ciò che è considerato sacro per il poeta: il mondo del sottoproletario, arcaico, religioso che è in netto conflitto con l’eroe di un mondo razionale, laico, borghese e neo-capitalista. Al MAXXI la chiave di lettura dell’opera pasoliniana è restituita attraverso le voci di artisti contemporanei, le cui opere evocano l’impegno politico dell’autore e l’analisi dei contenuti sociali ispirati alle sue opere.  dettagli

mostra mattatoio jonasmekas

09/11/2022 - 05/02/2023

IMAGES ARE REAL

Allestita presso il Padiglione 9b del Mattatoio di Roma, promossa da Roma Culture e dall’Azienda Speciale Palaexpo con la partnership del Lithuanian Culture Institute, Images Are Real guarda in retrospettiva alla sessantennale attività di Jonas Mekas (Biržai 1922 – New York 2019) dentro e oltre la storia del cinema d’avanguardia. Presentando un'ampia selezione di opere che va dagli anni Sessanta fino alla fine degli anni Dieci del nostro secolo, il progetto espositivo si propone di leggere il lavoro del filmmaker lituano come una forma di resistenza alla brutalità umana, una ricerca della felicità attraverso cui affrontare l'incertezza del presente. Il titolo della mostra è una citazione tratta dal film Out-takes From the Life of a Happy Man, in cui la voce fuoricampo dell’artista riflette tra sé e sé: «La memoria è andata via, ma le immagini sono qui, e le immagini sono reali!». Festeggiare il centenario di Jonas Mekas, dunque, non significa solo celebrare la memoria di una figura che ha ispirato tre generazioni di artisti e cineasti, ma soprattutto mantenere vivo il continuo presente di una pratica cinematografica che è allo stesso tempo individuale e politica.  dettagli


mostra mattatoio klein

09/11/2022 - 26/02/2023

WILLIAM KLEIN ROMA PLINIO DE MARTIIS

L’esposizione, allestita presso il Padiglione 9a, presenta un inedito accostamento tra William Klein, acclamato fotografo di fama mondiale recentemente scomparso, e Plinio De Martiis, leggendario gallerista romano la cui eccezionale attività di fotografo è ancora poco nota al grande pubblico. Il progetto indaga alcuni aspetti della Roma degli anni Cinquanta, in particolare la vita nelle sue periferie, attraverso lo sguardo dei due autori, entrambi sensibili, seppure in maniera diversa, alla condizione umana. Sulle pareti dello spazio espositivo si fronteggiano più di 60 fotografie in bianco e nero, tutte dedicate alla città. Le foto di William Klein sono gli scatti più rappresentativi del celebre libro Rome + Klein pubblicato nel 1959 con i testi di Pier Paolo Pasolini, edito da Contrasto in una nuova edizione, ingrandita a cura sempre dello stesso Klein. Le immagini nascono da un suo intenso soggiorno romano del 1956 quando, giovane artista alle prime armi, si muoveva per la città al seguito di Federico Fellini, di Pier Paolo Pasolini e dei loro amici. Klein vede gli antichi monumenti, trascorre le domeniche a Ostia, capisce la crisi degli alloggi e la periferia che avanza. Nelle sue immagini avvertiamo la meraviglia di un ragazzo americano che scoprendo una città bellissima e complessa, scopre anche il suo talento e la capacità di diventare un grande fotografo.  dettagli

mostra museotrastevere venturi

28/10/2022 - 26/02/2023

Riccardo Venturi. Stati d’infanzia – Viaggio nel paese che cresce

L’obiettivo è quello di mettere in luce la complessità e le difficoltà, ma anche le possibilità di rinnovamento e il cambio di rotta necessario e possibile attraverso sperimentazioni e “alleanze educative” tra scuola, terzo settore, istituzioni e famiglie. Sostenuto grazie al “Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile”, il progetto ha investito decine di "cantieri educativi italiani", dalle Valli Imagna e Brembana fino a Favara e Ragusa toccando le periferie delle grandi città affrontando temi di grande attualità diventati spesso vera e propria emergenza a causa della pandemia e del lockdown. L’aumento indiscriminato di fenomeni legati ai disordini alimentari, alla xenofobia, alla tossicodipendenza, all’isolamento sociale con il fenomeno degli hikikomori e dei neet, al degrado delle periferie, alla violenza domestica ha fatto emergere ulteriormente la fragilità della nostra società, evidenziando che il tema delle marginalità non è un fatto isolato ma un fenomeno sociale complesso e stratificato, che inizia presto nella vita di troppi nostri figli e figlie. Le immagini in mostra ambiscono ad accendere l’interesse sociale per questi dolorosi temi adolescenziali e smascherarne l’invisibilità diffondendo la pratica dell’ascolto e del rispetto.  dettagli

mostra museopigorini georgesengart

26/10/2022 - 05/03/2023

Georges Senga - Comment un petit chasseur païen devient Prêtre Catholique

La mostra, a cura di Lucrezia Cippitelli, presenta per la prima volta in un allestimento unitario le opere fotografiche e filmiche e i materiali d’archivio ricercati, prodotti e post-prodotti nel processo di investigazione dell’artista congolese Georges Senga sulla figura di Bonaventure Salumu, “cacciatore pagano” che tra gli anni ‘40 e ‘60 del XX secolo riceve un’educazione cristiana da alcuni missionari, viene ordinato al sacerdozio come Gesuita, si trasferisce in Europa e infine torna nel suo villaggio natale, dove diventa marito e padre. Attraverso la narrazione di una storia intima e personale (il viaggio di Salumu in Europa, la sua permanenza, i suoi viaggi, il ritorno nello Zaire, oggi Repubblica Democratica del Congo), il progetto esplora le relazioni pre-coloniali e post-coloniali tra Europa e Africa, a partire dal XVI secolo e fino alla modernità. In occasione della mostra sarà pubblicato un catalogo monografico.  dettagli

mostra colosseo frammentipasolini

18/10/2022 - 08/01/2023

Frammenti. Il Teorema di Pasolini nelle immagini di Laurent Fiévet

Il percorso espositivo, articolato nei due ambienti delle Uccelliere Farnesiane, presenta una videoinstallazione dell’artista visivo Laurent Fiévet, acclamato in Francia per la pratica di riappropriazione delle immagini filmiche a cui associa frammenti di capolavori della pittura, che rivisita il film Teorema scritto e diretto da Pier Paolo Pasolini nel 1968, divenuto in seguito un omonimo romanzo, ed interpretato da Massimo Girotti, Terence Stamp, Silvana Mangano e da Laura Betti, vincitrice della coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile. Provocatorio e profetico, Teorema segna una svolta nell’opera di Pasolini, con l’approdo a una visione sacrale, vivacemente simbolica della realtà, in una società alienata dal consumismo capitalistico.  dettagli

mostra museotrastevere girovagarte

15/09/2022 - 08/01/2023

GirovagArte. Fotografie di Samanta Sollima

Dalla periferia al cuore di Roma, la bellezza accessibile della capitale nei 42 ritratti di persone con disabilità firmati da Samanta Sollima. Una mostra per raccontare le emozioni dell’incontro con l’arte ma anche l’avventura nel ridisegnare una mappa della cultura accessibile a Roma attraverso il progetto GirovagArte, il programma di visite guidate dell’Associazione Handicap Noi e gli Altri nato nel 2018. Nei ritratti di Samanta Sollima emergono le sensazioni vissute nel profondo dai visitatori e delle loro famiglie nella cornice delle tappe toccate in quattro anni: dai Musei Capitolini al Museo di Roma in Palazzo Braschi, al Chiostro del Bramante e la Basilica di San Paolo Fuori le Mura, a cui si aggiungono i Musei di Villa Torlonia, la Centrale Montemartini e i Mercati di Traiano Museo dei Fori Imperiali; ma anche l’Abbazia di San Nilo a Grottaferrata e la street art di Tor Pignattara. Destinazioni scelte non solo per la loro varietà, storia e bellezza ma anche basandosi sul criterio dell’accessibilità, selezionando e mappando, quindi, quei luoghi il cui impianto risulta più facilmente accessibile alle persone con disabilità motorie.  dettagli

mostra archivioluce garrubbaonline

25/11/2021 - 31/12/2022

Garrubba, online le foto del viaggio in Cina nel 1959

Nel 1959 il fotografo Caio Mario Garrubba ottiene il visto per la Cina in occasione del decimo anniversario della fondazione della Repubblica Popolare CineseIn quel viaggio di circa quaranta giorni - da fine settembre a metà novembre 1959 - Garrubba scatterà 4198 foto, divise in 125 rullini. Sono le foto della serie “Cina” ora digitalizzate e catalogate dall’Archivio Storico Luce e pubblicate online su archivioluce.com. Garrubba arriva a Pechino pochi giorni prima dell’inizio dei festeggiamenti del decimo anniversario della fondazione della Repubblica Popolare Cinese che si celebrerà con una grande manifestazione a piazza Tienanmen il 1 ottobre 1959, con una grande parata militare, cortei di operai e contadini, studenti e atleti, e una folla enorme di 700.000 persone.  dettagli

mostra ilmuseodellouvre giuseppecassetti

Giuseppe Casetti Splendori e Miserie dell’arredamento

297 fotografie dello schermo scattate da Giuseppe Casetti nel corso dei collegamenti da casa di esperti, giornalisti, virologi, direttori d’orchestra, regine… che hanno popolato la televisione durante il #lockdown per il #covid19  dettagli

Mostre Fotografiche

10b Photography Gallery

mostra 10bphotography garbatellaaimagesspazio

02/12/2022 - 16/12/2022

Garbatella Images – Spazio

Galleria Gallerati

mostra galleriagallerati contaminazioni

01/12/2022 - 11/01/2023

Contaminazioni - Eva Tomei e Raffaele Alecci

Accademia di Francia - Villa Medici

mostra villamedici collection

07/10/2022 - 26/02/2023

COLLECTION: 150 fotografie della collezione Bachelot

Museo dell'Ara Pacis

mostra arapacis luciodalla

22/09/2022 - 06/01/2023

LUCIO DALLA. Anche se il tempo passa

Visite Guidate alla mostra Visite Guidate alla mostra

Museo di Roma In Trastevere

mostra museotrastevere lacollezionefotografica

Le fotografie di Mario Carbone ed Emilio Gentilini

#ilmuseoincasa - Scatti dal museo#ilmuseoincasa - Scatti dal museo di Roma in Trastevere